10 Ott

Nuove idee per diventare un imprenditore di successo

imprenditore

Negli ultimi tempi, se consideriamo la crisi economica, mettersi in proprio potrebbe sembrare un controsenso e un’idea controproducente, invece non lo è. Cominciare un’attività in proprio, in ambienti e mercati che diventano sempre più competitivi, richiede a nostro parere una “mente aperta” e uno spirito vivo, caratteristiche fondamentali per fare la differenza ed emergere con la propria attività.

Diventare un imprenditore vincente e di successo richiede in primis capacità motivazionali e doti da leader. Pensate al film americano “Arrivano i giapponesi” dove una fabbrica degli Usa si trova sull’orlo del fallimento ed uno dei dirigenti, Stevenson, chiede aiuto ad industriali nipponici. Nonostante le due culture siano differenti e in contrasto, il dirigente americano con il suo carisma da leader riesce a motivare i dipendenti e salvare così la fabbrica.

Chi decide di mettersi in proprio ha necessità innanzitutto di non sottovalutare mai il suo valore e di credere sempre in sé stesso. Quindi, se decidessi di metterti in proprio ricordati innanzitutto di individuare qualcosa che ti piace o per il quale hai studiato e che sai di poter fare bene.

Ecco alcuni suggerimenti per chi è a corto di idee imprenditoriali o pensa di non avere abbastanza disponibilità per avviare un’attività in proprio.

business

Nuove idee imprenditoriali

Oltre a saper coltivare le proprie capacità, un imprenditore di successo deve avere chiara la propria idea imprenditoriale e di business per portarla avanti e coinvolgere anche gli altri nel suo progetto.
In primis, dovremmo pensare a qualcosa che offra ad un potenziale cliente un valore in più difficilmente ricercabile altrove presso un diretto concorrente.

In questo senso, dovrai sempre pensare che il cliente, le statistiche e l’analisi dei dati venga prima di tutto. Puoi acquisire i concetti base di marketing seguendo dei corsi di specializzazione o di formazione diretti ai giovani imprenditori e alle start up. Solitamente le camere di commercio delle principali città italiane organizzano eventi ed incontri con esperti del settore per favorire ed invogliare i giovani ad avviare attività in proprio.

Se invece credi di non disporre di un credito sufficiente per finanziare la tua idea imprenditoriale, ecco alcune idee per poter trovare dei fondi utili alla tua nuova attività:

  • Venture Capital: si tratta di una forma di finanziamento erogato da investitori che sposano la tua idea imprenditoriale e decidono di supportarla in maniera diretta. Solitamente viene utilizzato anche da imprese già avviate che intendano però delocalizzare i propri stabilimenti e aprirsi a segmenti di mercato nuovi. Puoi approfondire il tema in questione in questo vecchio articolo in cui abbiamo spiegato che cos’è il venture capital.
  • Iscrizione al programma di Garanzia Giovani: il ricorso a fondi stanziati dallo Stato è un’altra delle principali opportunità che puoi sfruttare per avviare la tua nuova attività. Generalmente sono previsti prestiti a tasso 0 per investimenti fino a 50’000€ ai giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e 29 anni. Bandi, avvisi e funzionamento del programma li puoi trovare direttamente sul sito governativo cliccando qui.
  • Crowdfunding: si tratta della raccolta fondi 2.0. In sostanza, attraverso internet si raccolgono fondi dai privati tramite donazioni e per beneficiarne dovrai semplicemente coinvolgerli nella validità dell’iniziativa che intendi realizzare. Sul web attraverso i motori di ricerca potrai facilmente accedere a diverse piattaforme di crowdfunding famose a livello nazionale ed internazionale.

Per ispirare ulteriormente il tuo spirito imprenditoriale e aiutarti ad intraprendere nuove attività di successo abbiamo anche pensato di mostrarti due nuove idee imprenditoriali che possono fare al caso tuo:

  1. Aprire un negozio online: oggi l’apertura di un e-commerce risulta essere una scelta molto vantaggiosa perché attraverso il web potrai:
    • Raggiungere un’enorme quantità di potenziali clienti servendoti di strumenti di web marketing e pubblicità online avendo una gestione del budget maggiormente controllata;
    • È possibile acquistare a qualsiasi ora del giorno;
    • Ha un vantaggio in termini di costi rispetto ai negozi fisici (per esempio non dovrai disporre di un locale commerciale per la vendita al pubblico o pagare le utenze per le forniture di servizi come luce, acqua, telefono);
    • Puoi creare un sito online anche da solo sfruttando piattaforme open-source e gratuite che offrono questo servizio, come ad esempio Prestashop; oppure scegliere tra uno dei numerosi marketplace. Avrai sicuramente sentito parlare di Ebay o Amazon: sul nostro magazine ti abbiamo anche spiegato come vendere su Amazon.
  2. Aprire un franchising: se sei un imprenditore e non vuoi iniziare da zero un vero aiuto può essere dato dall’apertura di un negozio in franchising. Questo sistema risolva anche problemi di fornitura, arredamento e formazione del personale. Ormai esistono in qualsiasi settore e ti permettono di diventare un imprenditore avvalendoti del marchio già affermato. L’entrata nella rete di vendita ti assicura un reddito potenzialmente immediato. Per aprire un franchising bisogna stipulare un contratto di affiliazione commerciale con l’azienda madre.
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']