12 Nov

Consigli per aprire un negozio di abbigliamento

cos'è un business plan

Certo, la situazione economica dell’Italia non è delle migliori ed aprire una nuova attività che sia un negozio di abbigliamento o altro è quanto mai difficoltosa. Però lo spirito di iniziativa e le tendenze imprenditoriali sono difficili da imbrigliare.

Infatti, fantasticare sull’apertura di un negozio tutto nostro …a chi non è mai capitato?

Importante è però avere le idee chiare per evitare di dover gettare la spugna ad avventura in corso. Idee su come funzioni la vita d’azienda: le pratiche burocratiche, la  gestione dei dipendenti, la scelta della merce, l’allestimento delle vetrine …e così via.

Ma la crisi attanaglia il mondo del lavoro e quindi l’idea di crearsi un posto di lavoro è quanto mai allettante. Gestionale.co è qui per aiutarvi e darvi informazioni utili su come fare! Nel nostro catalogo troverete le migliori soluzioni gestionali per un negozio di abbigliamento.
business-automation.diagram-300x202

Aprire un negozio di abbigliamento: brand o catena?

Bisogna ben capire se si ha l’idea di aprire un negozio con un marchio ben preciso e già esistente potreste pensare ad un franchising. Ad oggi, i marchi più famosi hanno nei loro siti web una  sezione dedicata proprio  a chi desidera informazioni in merito.

A tal proposito ricordiamo che dal 2006 le pratiche burocratiche  per avviare un’ attività del genere sono state snellite e facilitatate. Basti ricordare che se decideste di aprire un negozio di abbigliamento la cui superficie non supera i 250 mq, non necessitereste della licenza, ma basterebbe l’invio di una comunicazione di inizio attività ed impegno al rispetto delle norme del settore al municipio di riferimento.

Una buona idea potrebbe essere quella di lasciarvi seguire da un commercialista esperto ed aprire una partita IVA. Il professionista in questione potrebbe istruirvi circa i contributi previdenziali ed altro come ad esempio la richiesta di un prestito d onore.

Leggi e normative sull’apertura di un negozio d’abbigliamento

Attenzione inoltre alle specifiche leggi che regolano l’apertura di un negozio di abbigliamento. Ad esempio, l’attività commerciale è ben regolamentata e l’aiuto di un commercialista esperto potrebbe aiutarvi non poco. Da tenere in considerazione il fatto che, ad esempio, per  esercitare l’attività commerciale non bisogna esser stati dichiarati falliti, o riportare condanne penali o esser stati sottoposti a particolari misure cautelative.

Ma questi sono solo alcuni degli aspetti da tenere in considerazione quando si vuole intraprendere un percorso imprenditoriale.

[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']