Action Method come sistema di organizzazione del lavoro

action-method
leaderboard-annuncement-gestionale

Chi si appresta ad avviare un’attività molto spesso ha le idee confuse, non sa come ordinare le proprie idee o da dove partire. Niente paura, in questo articolo parleremo di un utile metodo che vi consentirà di ordinare le vostre idee, strutturare un progetto ed organizzare le fasi per realizzarlo.

Il metodo d’azione, o Action Method, è una metodologia di produttività che ha lo scopo di pianificare il lavoro dalla fase creativa alla fase pratica.

Questa metodologia è stata sviluppata da Behance, una rete di siti e servizi specializzati nell’auto-promozione (tra cui consulenza e siti di portfolio online) di proprietà di Adobe. Action Method si rivolge soprattutto ai professionisti in ambito creativo ovvero art director, web designer, grafici, pubblicitari ecc. al fine di organizzare in modo semplice e ordinato le idee e gli input. Nel metodo d’azione si tiene conto di ciò che è prioritario e si passa, successivamente, all’azione pratica.

Ma come si sviluppa praticamente il processo definito Action Method? Questo processo passa dalla fase delle idee alla definizione delle varie fasi attuabili tenendo conto delle priorità, delle scadenze di consegna o, nel caso di lavoro in team, delle assegnazioni.

Si parte quindi con la definizione di un progetto che viene poi scomposto in tre categorie principali: gli elementi d’azione (Action Steps), gli elementi di riferimento (References) e gli elementi di secondaria importanza ai fini del progetto (Backburn Items).

Se sei interessato a capirne di più sull’Action Method continua a leggere il nostro articolo perché tra poco ti spiegheremo meglio gli aspetti alla base di questo sistema.

I 3 aspetti su cui è basato l’Action Method

Come già anticipato, questa metodologia organizzativa del lavoro è basata su 3 elementi fondamentali.

Analizziamo più in dettaglio questi tre elementi:

  • Action Steps: Sono quelle azioni specifiche e concrete che costituiscono le milestones (letteralmente “la pietra miliare” ossia le tappe fondamentali del progetto) per l’avanzamento e la portata a compimento del tuo progetto;
  • References: Sono tutti i materiali e le risorse correlate al tuo progetto: appunti, verbali delle riunioni, note, schemi, letteratura e siti web di riferimento;
  • Backburner Items: Cose che al momento non sono fattibili ma che potrebbero esserlo un giorno. Ad esempio, un’idea da proporre al cliente ma per la quale al momento non c’è abbastanza budget o eventuali proposte per arricchire il progetto in corso, come una campagna di web marketing applicabile al sito web su cui stai lavorando, una App e così via.