30 Mar

Mutui per aziende

mutui-aziende

È spesso nei momenti di crisi o di stallo economico che le imprese vivono il momento più buio della loro vita. Per questo e per altri motivi ci si può trovare nella spiacevole situazione di fare ricorso a finanziamenti esterni. La richiesta di mutui per imprese non è però legato soltanto al momento di crisi finanziaria, ma anche eventualmente a nuove implementazioni e ad un allargamento della produttività e delle frontiere aziendali.

Si può ricorrere ad un mutuo per azienda quando intendiamo allargare la capacità organizzativa dell’azienda (acquistando nuovi locali o capannoni), sostenere un investimento maggiore in materie prime per aumentare la produzione, e così via. Insomma, la possibilità e la necessità di ricorrere a mutui per aziende è spesso legata ad attività di marketing strategico decise dal management e dai vertici della società per fronteggiare e soddisfare nuovi bisogni avvertiti nel pubblico di riferimento.

Ciò è rilevabile da recenti studi di settore: questi ultimi dimostrano che nella maggior parte dei casi si tratta di un finanziamento da usare nelle fasi di ampliamento (come detto per l’acquisto di nuovi materiali o macchinari, ma anche per brevetti, digitalizzazione, acquisto di edifici, etc).

Quindi, quando parliamo di mutui per aziende indichiamo tutta quella serie di offerte di banche e finanziarie che rientrano nella categoria di mutui per le imprese.
Gestionale.co vuole oggi presentarvi le diverse tipologie di mutui per imprese praticabili.

Tipologie di Mutui per imprese

Ecco tutta una serie di prestiti e mutui a cui le imprese possono ricorrere per finanziare progetti e attività o per rafforzare e far crescere la propria azienda. I mutui per le imprese sono una particolare categoria di risorse finanziarie indirizzate specificamente alle realtà imprenditoriali. Di seguito vi elenchiamo le tipologie più frequenti:

Mutuo Chirografario per aziende

È la tipologia di mutuo adatto alle piccole realtà aziendali che necessitano di risorse economiche ma non possono offrire garanzie economiche elevate alle Banche. I mutui chirografari sono i più semplici da ottenere per somme di minor entità e durate brevi.

Si tratta infatti di un finanziamento a medio lungo termine che solitamente non richiede garanzie particolari a livello ipotecario.
Ovviamente, l’erogazione del finanziamento sarà disposta previa istruttoria sul merito di credito dell’azienda richiedente.
Si tratta in altre parole di:

  • uno strumento di finanziamento semplice e flessibile;
  • offre una massima trasparenza dei costi e delle condizioni applicate;
  • le modalità di richiesta sono molto più veloci;


stretta di mano

Mutui Immobiliari per aziende

I mutui edilizi o immobiliari sono dedicati alle imprese che costruiscono immobili per la vendita a privati. Si tratta di finanziamenti che ogni impresa può concordare con le Banche. Per questi mutui  sono necessarie delle garanzie ipotecarie che vengono poi estinte quando si avvia la vendita degli immobili costruiti. L’erogazione del mutuo avviene in più tranche. Vista l’entità del finanziamento erogato sono richieste maggiori garanzie ed i controlli sono più approfonditi, per tale motivo, i tempi sono leggermente più ampi rispetto alla tipologia vista in precedenza.

Altre tipologie di mutui per le aziende

Oltre a quelle che abbiamo deciso di reputare le due categorie principali di mutui a disposizione delle imprese, esistono anche altre tipologie. Nel dettaglio:

  • Mutui per le Aziende Agricole:
    Questi mutui, pensati esclusivamente per le aziende agricole sono disponibili a finanziare attività in molti settori dell’agroalimentare, e possono legarsi a garanzie di natura ipotecaria su beni, immobili ma anche produzioni;
  • Mutui per il Fotovoltaico:
    Sono i mutui strettamente indirizzati alla realizzazione di impianti fotovoltaici. “si tratta di mutui collegati agli incentivi gestiti e erogati dal Gestore dei Servizi Energetici che vincola alla realizzazione di impianti con una potenza obbligatoriamente superiore ad un kw;


Conclusioni

Dai dati ABI sui prestiti alle imprese possiamo leggere inequivocabili segnali di ripresa negli ultimi anni rispetto ai trend del decennio segnato dalla crisi. I prestiti alle imprese hanno fatto registrare, da febbraio 2015, un lieve miglioramento. Citando i dati in questione: “la dinamica annua della raccolta sull’interno da clientela delle banche in Italia risulta stabile, anche se su valori negativi (1.821,1 miliardi di euro,-1,4% su base annua e -1,5% rispetto al mese precedente), mentre rimane positivo il trend dei depositi e risulta in forte contrazione la dinamica delle obbligazioni. Nel complesso la raccolta è stata pari a 1.701,216 miliardi, 16,2 miliardi in meno dell’anno precedente (-0,6% a gennaio 2015; -2,2% a febbraio 2014).”
Purtroppo però nell’ultimo anno si è avuto un lieve rallentamento di questo trend ed è calato il credito alle imprese per l’anno 2016.

Gestionale.co – Magazine ha dedicato un intero approfondimento ai finanziamenti imprenditoria femminile (con uno sguardo particolare ai fondi europei e alla regione Campania).

Cerchi software gestionali per la tua attività e non sai a chi rivolgerti? Gestionale.co ha la risposta alle tue esigenze! Visita la vetrina con tutti i nostri prodotti e inizia a provarli gratuitamente!

[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']