15 Lug

Fattura Accompagnatoria, di cosa si tratta?

fattura acco

Cos’è una fattura accompagnatoria? Abbiamo già visto come funzionano fattura e DDT (Documento di Trasporto). La fattura accompagnatoria può essere considerata un mero incrocio tra questi due documenti? Cerchiamo di capirlo insieme nel dettaglio

Regole e normativa della fatturazione

“Le regole generali in materia di fatturazione sono contenute nell’art. 21 del D.P.R. 633/1972 che, salvo le deroghe, stabilisce che la fattura debba essere emessa entro le ore 24 dello stesso giorno in cui l’operazione viene effettuata a noma dell’art. 6 del citato D.P.R. 633/1972; i momenti di effettuazione delle operazioni sono diversi a seconda che si tratti di cessione di beni o di prestazioni di servizi.”

Quindi secondo la legge la fattura accompagnatoria deve essere emessa:
– In caso di cessioni di beni immobili;
– In caso di cessione di beni mobili;
– Anche per le prestazioni di servizi.

Abbiamo diversi tipi di fattura:

  • Immediata se la fattura viene emessa entro un giorno dall’effettuazione dell’operazione; questa fattura, deve essere poi consegnata al cliente. Ciò può avvenire anche per via telematica, entro le 24 dalla vendita;
  • Per fattura differita (art. 21 comma 4 lett. a) del D.P.R. 633/1972) si indica la possibilità di emettere la fattura entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione;

Quindi, volendo ricapitolare: in caso di cessioni di beni certificate da un documento di trasporto (D.D.T.) o da altro documento indicato dal legislatore (individuati dal D.P.R. 472/1996), che abbiano avuto luogo nel medesimo mese può essere emessa un’unica fattura, che ricapitoli tutte le operazioni di compravendita entro 15 giorni del mese seguente.
Ad esempio, tutte le operazioni effettuate nel mese di Gennaio potranno quindi essere fatturate entro il 15 di Febbraio.

E la fattura accompagnatoria?

La fattura accompagnatoria è un documento che può essere considerato come un incrocio, un ibrido tra il Documento Di Trasporto DDT che abbiamo già visto in un altro nostro articolo e una fattura immediata.

La fattura accompagnatoria deve riportare sia gli elementi della fattura che le informazioni sul trasporto dei beni venduti; pertanto, come il documento di trasporto, accompagna la merce durante il viaggio. Viene emessa nel caso vi sia una cessione di beni che devono essere trasferiti presso il cliente; non può essere utilizzata in cambio di servizi che la legge indica come richiedenti una fattura immediata o differita.

La fattura accompagnatoria deve essere redatta seguendo le direttive espresse dalla normativa IVA con i relativi riepiloghi per aliquota. La fattura accompagnatoria, sostituendo il DDT, dovrà contenere elementi relativi al trasporto come le date di vendita e trasporto o spedizione, generalità di soggetti interessati dalla compravendita, generalità del trasportatore, ed una dettagliata descrizione del bene trasportato.

[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet_bg']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']
[data-image-id='gourmet']